Un paese, la Bulgaria, che merita più attenzione.

Cibo, tradizioni, religione, monumenti, fanno tutte parte di una cultura di cui si conosce poco ed è un peccato perché la qualità e l’originalità dei posti sono davvero molto interessanti.

Per chi ama la fotografia potrà apprezzare ogni angolo di questo paese, il fattore tempo e storie che circondano il fotografo, sembrano frutto di una fantasia o vissuti di un tempo passato.

La popolazione risulta essere sempre molto sorridente e disponibile, la cucina tradizionale bulgara è tutta da scoprire, davvero una sorpresa di gusti, fantastico è lo yogurt che viene preparato in modi impensabili per noi.

Sofia, la capitale, è una città dal cuore grande e dalle tante realtà contrastanti.

Alla scoperta di un paese eccezionale: La Bulgaria.

Tanti sono i mercati rionali, sembra quasi di vivere piccoli spaccati di città in altre città a velocità diverse.

La periferia è abbastanza diversa dal centro storico, ma è una sensazione che accompagna il turista dal primo momento in cui si arriva a Sofia; tutto sembra non avere quella frenetica e stressante vita dispersiva delle nostre principali capitali. Il tempo scivola “soave”, è una emozione che si deve vivere per capirla.

Anche il cambio della guardia del palazzo presidenziale nel centro della città ha dei tempi “indeterminati”, tanto è la sensazione di essere rilassati che quasi ci si scorda che è una città immensa con infinite possibilità e realtà che si intrecciano tra loro.

Il contrasto più netto è dato dalla tradizione rispetto la vita quotidiana, il sentire forte le radici, la musica, la fede, gli abiti tradizionali, convivono in una normalità davvero strabiliante.

Chiese ortodosse, un opulenza inaspettata

Le chiese ortodosse sono un opulenza inaspettata, il fascino della cultura, delle sue particolari esternazioni con l’arte e l’idolatria è riscontrata in una sottile e discreta presenza sul territorio che, nell’interno di questi edifici (spesso monumentali), il rispetto per il culto e il seguito per la religione si avverte anche durante i loro riti religiosi, le funzioni cantate, un momento davvero toccante in questi luoghi emozionalmente “forti”.

La periferia della capitale, è uno spaccato del tutto inaspettato, la Bulgaria è spesso una sorpresa come è inimmaginabile che a pochi chilometri fuori dalla periferia della città, è possibile assistere a uno scenario naturale incredibile: Vitoša.

Il fiume di sassi di Zlatnite Mostove ha catturato la mia fantasia, il mio cuore ed anche la curiosità. In tre volte che sono stato nello stesso posto, non ho mai trovato le stesse cose.

Il fiume di rocce scorre lento e silenzioso, massi levigati che nella vegetazione tipica di montagna, scorrono come se il tempo non fosse un problema, ma sotto il rumore dell’acqua è un rumore empio; le rocce sono talmente grandi che… è quasi impossibile riuscire a vedere il torrente se non in qualche isolato anfratto.

La fotografia “non rende merito” alla grandezza di queste rocce ed a questo fiume di pietre, ma è tra i fenomeni più belli che si può osservare dal vivo, luogo d’interesse UNESCO per la chiesa di Boyana, Vitoša merita tutta la tutela e il rispetto necessario per quanto straordinario ed unico per flora, fauna e storia!

L’interno della Bulgaria ha mille volti, attività rurali e città che si sostengono anche solo con quello che è la produzione dei loro abitanti e degli animali d’allevamento. Il protagonista è stato il “tempo” fermo in un passato vivente, un flashback reale.

Non è difficile incontrare veri contadini come era possibile incontrarne nei secoli scorsi, persone che emanano odore di stalla e che umilmente offrono in stracci, il frutto del loro lavoro durissimo di mesi, i formaggi.. una eccezionale bontà.

Rila… è l’esempio di quanto possa essere bella la spiritualità. Le montagne a protezione di un monastero unico, in un posto così potente è impossibile non ritrovare quell’unione indissolubile tra ambiente circostante e “l’io” della persona.

Sozopol, Burgas e la città antica.

La città antica, caratteristica per la sue costruzioni è situata sulla costa sud del mar Nero, è la principale località turistica balneare in Bulgaria. Ma sono le sue costruzioni, il museo marittimo, il centro della cittadella che hanno catturato la mia attenzione.

Al tramonto sembra di vivere un sogno, un surreale accendersi di colori, il legno si illumina in colori davvero insoliti ai nostri occhi.

La mia Bulgaria… ho tantissime foto di questa eccellenza di paese e di persone, quest’angolo di immensa bellezza, è da visitare!

Dove sono state scattate queste fotografie?

5
[Total: 1 Average: 5]

Altre fotografie: